mercoledì 5 dicembre 2012

Ghiaccia reale




Ingredienti
1 albume
5 gocce di succo di limone
180 g zucchero a velo
Difficoltà 
Procedimento
Per fare queste decorazioni con la ghiaccia occorrono diversi strumenti da lavoro, in particolare una siringa (o sache a poche) avente il foro di diametro massimo pari a 2mm, carta da forno, schemi di decorazioni e nastro adesivo. In particolare ho utilizzato questi disegni, creati da me avendo tratto ispirazione dai numerosi schemi disponibili sul web.


Inoltre per la realizzazione delle farfalle occorrono 2 giorni in quanto è necessario aspettare che le ali asciughino benissimo.

Giorno 1: In una ciotola sbattiamo leggermente l'albume con le gocce di limone. Senza farli montare!!! Aggiungiamo gradatamente lo zucchero a velo e mescoliamo con un cucchiaio avendo cura di sciogliere i grumi. Questo è fondamentale per  ottenere una ghiaccia liscia e per evitare che la siringa si ostruisca. 


Versiamo in tutto 120 g di zucchero a velo e a questo punto otterremo una crema dalla consistenza piuttosto liquida, che può andar bene qualora decidessimo di ricoprire l'intera superficie di biscotti, in quanto facilmente spalmabile. Ma per fare le decorazioni con la siringa occorre che abbia una maggiore consistenza pertanto aggiungeremo altro zucchero (altri 60g). Ora la nostra crema sarà tale che sollevandola con il cucchiaio rimanga la "cima della montagna" bella alta come nella foto.


Ora prendiamo i nostri disegni, li fissiamo sul tavolo con del nastro adesivo e sopra vi mettiamo la carta da forno e fisseremo pure questa. Prendiamo un bicchierino d'acqua per averla a disposizione in caso di emergenza!
Riempiamo la siringa e attiriamo su di noi tutta la nostra pazienza :P



Iniziamo a ripassare il disegno partendo dall'interno verso l'esterno. E' importante far si che le linee si sovrappongano come una sorta di maglia. In questo modo eviteremo che la decorazione sia troppo fragile e quindi che si spezzi facilmente.


Lasciamo asciugare per un giorno all'aria, a temperatura ambiente.
In questo giorno ho fatto le ali delle 2 farfalle e le decorazioni laterali. Conserviamo la ghiaccia rimasta in frigorifero, in un contenitore ermetico.


Giorno 2: Le decorazioni sono ormai asciugate e prendiamo un pezzo di carta da forno, lo mettiamo per comodità sopra un vassoio. Ci procuriamo 2 libri che possano stare all'interno del vassoio.
Con la ghiaccia rimasta dal giorno precedente, creiamo il corpo della farfalla con una forma cilindrica. Subito infiliamo un ala e la teniamo in piedi grazie al libro. Ora procediamo con la seconda ala, tenuta in piedi grazie al secondo libro. Procediamo allo stesso modo con l'altra farfalla.




Ho scelto due libri e non altri oggetti perchè questi risultano essere pesanti e quindi son sicura che non muovendosi le ali asciugheranno in quella esatta posizione. Lasciamo asciugare completamente.
Con la ghiaccia reale avanzata, non sapevo cosa fare...allora ho provato un esperimento...direi riuscito ma solo per questa occasione. Ho aggiunto mooooolto zucchero a velo e ho formato un panetto simile alla plastilina, ma vi avverto che l'ho fatto solo per non buttare la ghiaccia che mi era avanzata, perchè non ho ottenuto una pasta facilmente modellabile, ma friabile... Infatti volendo fare una pasta per creare solo i fiori questo metodo non va bene. Occorre una pasta più morbida ed elestica. Comunque, ripeto un peccato buttare quella ghiaccia perchè ne avanzava un bel po'.
Ottenuta questa pasta l'ho stesa e con gli stampini ad espulsione ho ottenuto dei fiori. Per conferire la forma di bocciolo o comunque per evitare che i petali fossero piatti, ho preso una spugna, l'ho leggermente bagnata in modo da gonfiarsi un po'. Ho messo i fiori nella carta da forno e il tutto sulla spugnetta. Con un attrezzo dalla punta sferica ho applicato una leggera pressione al centro del fiore e i petali si son sollevati. Poi li ho modellati con un'altra punta per creare l'incavo nel petalo.
Devono asciugare benissimooooooOOO!!! 



Su alcuni, quando erano ancora freschi ho applicato una goccia di sciroppo di amarena per farli diventare rosa...non troppo altrimenti si rompono!!!







13 commenti:

  1. Bellissimo questo post!!
    Sarà molto utile specie in questo periodo che si avvicinano le feste!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si, hai ragione! Ideale per preparare tanti regalini :)

      Elimina
  2. Santa Pazienzaaa!!! Come sono splendide!!!!!!! Io inizio a farmi tremare le mani, quindi non mi verrebbero mai, ma che invidia, sono strepitose!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda per la pazienza non so come aiutarti :D perchè secondo me ce ne vuole tanta...però poi sei talmente felice del risultato che credi ne sia valsa la pena! Puoi provare perchè tanto gli ingredienti sono semplici e se dovesse andar male non perderesti troppo. Un bacione!!!

      Elimina
  3. Bravissima, spiegazione molto chiara e precisa! Ci devo provare anche io, ora non posso più esimermi. Un bacione grandissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes! Così ti voglio!!! Poi mi devi far sapere come è andata!!! aspetto news :) Un bacione e grazie

      Elimina
  4. Bravissima e spiegazioni fantastiche ma non nelle mie corde ammiro gli altri che le sanno fare. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) Grazie e buona giornata anche a te

      Elimina
  5. i miei complimenti davvero belli e che creazioni strepitose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena...ci devi provare! quando hai un pochino di tempo te lo consiglio ;) un bacione

      Elimina
  6. Le farfalle sono bellissime ^-^

    RispondiElimina